×

Scopo di questo servizio è quello di tenere informati via e-mail coloro che ne fanno richiesta, iscrivendosi. Attraverso questa iscrizione gratuita vi saranno comunicate tutte le attività relative alla MPA.
La raccolta ed il trattamento dei dati personali saranno effettuati solo per l'iscrizione alla newsletter ed in accordo con l’art. 13 D.Lgs 196/2003. Nessuna informazione personale sarà pubblicata in alcuna circostanza o trasferita in nessun modo e sarà cancellata non appena ne venga fatta richiesta.

×

Iscrizione alla newsletter avvenuta con successo.

×
Codice Etico

Tutte le Guide e le persone formate dall’Associazione MPA per trasmetterne il messaggio si impegnano a:


  • lasciar trasparire con chiarezza, correttezza e diligenza gli elementi essenziali della MPA quale via di sviluppo integrale dell’uomo verso il Centro Spirituale dell’Essere assicurando l’informazione più completa e trasparente possibile riguardo alle linee guida del percorso;
  • adottare sempre un approccio rispettoso della persona e dei suoi tempi di evoluzione, evitando obblighi o forzature nell’esecuzione degli esercizi, ma invitando invece a sperimentare;
  • evitare esercizi all’interno dei corsi che, se pur utili ai fini della consapevolezza, potrebbero forzare delle situazioni interiori che richiedono tempi di crescita opportuni, prima di essere elaborate nel modo adeguato;
  • riconoscere la transconfessionalità del percorso e coerentemente evitare discussioni di carattere teologico e dottrinale, che si discostano dalla semplicità del metodo, pur rimanendo libera l’espressività e la creatività nell’esposizione e nell’adattamento degli esercizi;
  • avere un contegno ed un linguaggio confacente al luogo in cui ci si trova ed alle persone cui ci si riferisce; sarà inoltre particolarmente attenta a non influenzare le persone ed in particolare i ragazzi nelle scelte politiche, religiose, sessuali e a non creare dipendenze in relazione al proprio ruolo o favorire rischi di plagio;
  • non ammettere ai corsi MPA, motivandone le ragioni, persone con disturbi di tipo psichiatrico, o con personalità psicopatiche, o fortemente disadattate che interferirebbero con l’armonia del gruppo;
  • non ammettere ai corsi persone con conflitti emotivi evidenti o con lutti importanti (coniuge o compagno/a di vita, figli, genitori) recenti (meno di un anno) o almeno verificare mediante un colloquio personale la reale situazione di depressione e il livello di ansia;
  • offrire corsi esclusivamente per il livello e per la tipologia di persone di cui si è ricevuta la formazione;
  • offrire i corsi a gruppi misti formatisi in assoluta libertà e secondo una volontaria adesione individuale dei partecipanti evitando possibilmente i gruppi preformati e chiusi (l’intera classe, tutti i religiosi di un convento, un gruppo di amici, tutto il personale di un reparto di lavoro, etc salvo il caso in cui ci siano anche partecipanti esterni al gruppo);
  • non fare diagnosi di tipo psicologico o interferire con trattamenti psicologici e/o farmacologici;
  • avere per i minorenni l’autorizzazione scritta dei genitori spiegando le finalità del corso stesso prima di ammettere i ragazzi;
  • richiedere, qualora lo desideri, un compenso ragionevole per i suoi corsi, sempre consapevole del significato etico delle proprie azioni e senza mai perseguire l’utile personale. Inoltre non accettare alcuna forma di discriminazione ivi inclusa l’impossibilità per una persona di pagare un corso;
  • essere responsabile nell’uso degli oggetti appartenenti a terzi ad esempio videoproiettore e computer;
  • la responsabilità riguarda anche tutto il materiale di supporto fornito dall’associazione MPA, che non è cedibile a terzi.

Meditazione Profonda e Autoconoscenza

Realizzazione siti web